Abbinamenti

Il Custoza in tavola

poster stile custozaPer le sue caratteristiche di piacevolezza, di freschezza e di leggera aromaticità, il Custoza è da sempre considerato sia un eccellente vino bianco da aperitivo, sia un fedele compagno della tavola, grazie alla sua spiccata abbinabilità.
Sta molto bene insieme con il pesce, sia d’acqua dolce che di mare (le versioni più strutturate reggono molto bene anche le ricette più complesse). Si accosta ai fritti, sia di pesce che di verdure (fiori di zucchina). Eccellente in abbinamento ai salumi (prosciutto crudo, coppa, pancetta, salame, sopressa veneta). Notevole anche accanto agli antipasti di verdure, alle uova con gli asparagi o a piatti estivi come prosciutto e melone o prosciutto e fichi. Nella zona di produzione, d’inverno si sposa con il broccoletto di Custoza, dal sapore dolce.
Tra i primi piatti, predilige le paste al pomodoro, oppure i risotti, con condimenti di verdure, come i classici risi e bisi della tradizione veneta, di pesce, come il risotto con la tinca cucinato sul lago di Garda, o di carne, come il risotto con il tastasàl caratteristico della cucina veronese. Un altro abbinamento locale di assoluto rilievo è quello con i classici tortellini di Valeggio sul Mincio, dalla sfoglia sottilissima, o con i tortelli di zucca tipici della provincia di Mantova, territorio confinante con l’area del Custoza.
Può stare anche con carni bianche o con le carni d’aia, come il galletto alla griglia, cucinato tradizionalmente nelle trattorie della zona di produzione del Custoza, l’anatra “col pién” (con la farcia di pane e erbe aromatiche) tipica della tradizione veneta oppure la faraona al forno.


vedi anche:

il Custoza
la cucina della zona

psr regione

Iniziativa finanziata dal programma di Sviluppo Rurale per il veneto: 2007 / 2013 - Organismo responsabile dell’informazione: CONSORZIO TUTELA VINO CUSTOZA DOC - Autorità di gestione: Regione Veneto - Direzione Piani e Programmi del Settore Primario

Scroll to top