HomeComunicati stampa • 11 nov 12

Custoza “d’antan” su WineSurf

Custoza "d'antan" su WineSurf

Il web magazine WineSurf dedica un ampio articolo, a firma di Andrea Gabbrielli, alla degustazione dei Custoza “d’antan” (bottiglie di annate dal 2009 al 2004) svoltasi di recente a Roma, presso il ristorante Alla Regola. “Custoza, un grande avvenire dietro le spalle, ma sul serio!” titola il servizio, facendo riferimento all’eccellente tenuta dimostrata dalle bottiglie stappate. “Avete mai pensato – scrive Gabbrielli in apertura del pezzo – di assaggiare dei vecchi Custoza? Vi aspettereste mai da un bianchetto in teoria un po’ sfigato e apparentemente senza pretese delle performances di tutto rispetto? Bene, l’assaggio di vecchie bottiglie dal 2009 al 2004 fornite dal Consorzio di tutela, ha rivelato una realtà inaspettata e quasi del tutto sconosciuta. Il Custoza, stiamo parlando del tipo base, sa invecchiare e i vini, chi più chi meno, erano molto interessanti con due punte d’eccellenza, il 2009 e il 2006, davvero particolari”.
A margine dell’articolo, Gabbrielli riporta anche il ricordo di una degustazione del 1992, durante la quale, quasi con sorpresa generale, si percepì il potenziale di longevità del Soave, e lo stesso sembra accadere oggi, a vent’anni di distanza, per il Custoza: “Che la riscossa del Custoza – dove la garganega in ogni caso c’è sempre stata – possa iniziare da una nuova coscienza delle proprie possibilità?” si chiede il giornalista di WineSurf

facebook twitter Pin It

psr regione

Iniziativa finanziata dal programma di Sviluppo Rurale per il veneto: 2007 / 2013 - Organismo responsabile dell’informazione: CONSORZIO TUTELA VINO CUSTOZA DOC - Autorità di gestione: Regione Veneto - Direzione Piani e Programmi del Settore Primario

Scroll to top