HomeRassegna Stampa • 6 set 13

Il Custoza sul Sole 24 Ore

Immagine 3Il Custoza sulla versione on line del Sole 24 Ore. “Custoza: un vino bianco… risorgimentale?” è il titolo del servizio, a firma di Mauro Giacomo Bertolli. “Storicamente – dice Bertolli a proposito della zona di produzione del Custoza – è stata una zona di confine: forse anche per questo il disciplinare di produzione prevede la possibilità di un lungo elenco di vitigni, prevalentemente del territorio o, come si dice oggi, autoctoni: garganega, trebbianello, bianca fernanda e molti altri”. Poi, prosegue parlando dei caratteri di longevità del Custoza: “È un vino bianco – scrive – che nella percezione comune si considera un vino fresco, da bere subito, nell’annata, senza pretese d’invecchiamento. Io non la penso proprio così: secondo me la sapidità e la mineralità che sono in grado di dare i terreni morenici di quelle colline, se accompagnate ad una cura attenta delle uve bianche, soprattutto in fase di vinificazione, potrebbero darci delle belle sorprese e farci scoprire che si potrebbero fare delle interessanti verticali di Custoza. Disponibile a confrontarmi in merito con qualche produttore”. Proseguendo il proprio articoli, Bertolli prende in esame due cantine del Custoza: Le Vigne di San Pietro, della quale illustra il Custoza 2012, e Corte Gardoni, di cui presenta il Custoza Mael 2012.

Tags: , , ,

facebook twitter Pin It

psr regione

Iniziativa finanziata dal programma di Sviluppo Rurale per il veneto: 2007 / 2013 - Organismo responsabile dell’informazione: CONSORZIO TUTELA VINO CUSTOZA DOC - Autorità di gestione: Regione Veneto - Direzione Piani e Programmi del Settore Primario

Scroll to top